You are safer with us

Linee di indirizzo SGSL-AR INAIL e CONSEL

pdca-plan-do-check-act
Le aziende che vorranno seguire il modello gestionale proposto dovranno, in attuazione del principio di coinvolgimento e partecipazione che permea gli standard di gestione della salute e sicurezza sul lavoro scelti come riferimento di questo documento, prima di avviare l’implementazione del proprio SGSL, condividere, in modo formalizzato, con le rappresentanze aziendali dei lavoratori la scelta di aderire alle Linee di Indirizzo per le Aziende a Rete.
Le imprese che faranno ciò e implementeranno il loro SGSL conformemente a questo documento, potranno accedere alle agevolazioni connesse con la riduzione del premio assicurativo INAIL, ai sensi del D.M. 12/12/2000 e delle norme regolamentari connesse.

Le Linee di Indirizzo SGSL-AR hanno carattere volontario. Le aziende hanno quindi facoltà di aderire o meno alle stesse. L’adesione deve essere preceduta da specifico accordo aziendale con le rappresentanze dei lavoratori sulla condivisione del modello proposto nelle linee di indirizzo.
Si aderisce attraverso l’implementazione di un Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza sul Lavoro conforme alle presenti Linee di Indirizzo. L’efficace implementazione del SGSL aziendale è da considerarsi, in virtù delle disposizioni legislative e regolamentari e ai sensi delle modalità di applicazione della tariffa dei premi INAIL, un intervento rilevante nel campo della salute e sicurezza sul lavoro, da cui consegue la possibilità per l’azienda di richiedere all’INAIL la riduzione del premio assicurativo nei modi e nella misura previste.
Le Linee di Indirizzo SGSL-AR sono state redatte in conformità alle Linee Guida per un Sistema di Gestione per la Salute e Sicurezza sul Lavoro (SGSL) pubblicate dall’UNI nel 2001, avendo anche cura di assicurare una congruenza di contenuti con le BS OHSAS 18001:2007 emesse da BSI (British Standard Institute).
L’apporto diretto di numerosi rappresentanti aziendali operanti sui temi salute, sicurezza nelle aziende associate, ha consentito di importare le migliori metodologie di gestione della salute e sicurezza già adottati dalle stesse aziende nelle modalità applicative e metodologiche indicate dal documento. Si ritiene che ciò sarà molto utile nel facilitare la conformità dei sistemi di gestione aziendale verso il modello proposto.
E’ intenzione del gruppo di lavoro che ha redatto le Linee di indirizzo SGSL-AR, di incrementare in futuro il testo attraverso la redazione di specifici documenti integrativi che andranno a dettagliare ulteriormente alcuni argomenti e singole tematiche, ampliando i livelli di approfondimento dell’attuale documento, al fine di facilitarne l’applicazione pratica, senza che questo sia vincolante per la corretta applicazione del SGSL-AR.
Tra queste tematiche ricordiamo ad esempio le modalità gestionali delle imprese, nel loro ruolo di Committente, per governare le imprese e i lavoratori autonomi, con riferimento ai cantieri temporanei e mobili (ex Titolo IV TU sulla Sicurezza), tematica comunque definita dalla normativa cogente (D.Lgs. 81/08 e s.m.i.).
Esso contiene anche indicazioni in merito all’esimente (art. 30 D.Lgs. 81/2008 e sm.mi.) dalla responsabilità amministrativa delle imprese di cui all’art 25 septies del D.Lgs. 81/2008 - art. 300 del D.Lgs. 231/2001.
Le Linee di indirizzo saranno soggette a future ulteriori variazioni, in relazione ad eventuali cambiamenti normativi e contrattuali. È già in previsione per il futuro l’integrazione del documento con allegati in grado di dare indicazioni operative e buone pratiche aziendali su diversi argomenti e materie attinenti lo sviluppo delle condizioni di sicurezza nei luoghi di lavoro.
Le Linee di indirizzo SGSL-AR si articolano in una serie di schede nelle quali vengono descritti i requisiti e le modalità di corretta gestione di specifici processi correlati ed intera- genti che compongono un sistema di gestione aziendale. La finalità è quella di strutturare un sistema organico, integrato con l’operatività aziendale complessiva, che intende pianificare i miglioramenti progressivi delle sue performance nella tutela della salute e della sicurezza sul lavoro come effettivo risultato delle proprie attività e dei propri processi produttivi.
I diversi processi descritti in ogni scheda sono trattati con approccio di sistema che li collega ai processi correlati ai quali rimanda per le specifiche indicazioni operative. L’insieme dei processi e le loro corrispondenze con le Linee Guida SGSL - UNI 2001 e le BS OHSAS 18001 sono evidenziate nella tabella di correlazione riportata tra gli allegati.
Al fine di facilitare la lettura è stato adottato sempre lo stesso schema espositivo che per ogni processo previsto del sistema SGSL-AR che prevede:
  • scopo e obiettivi, che esplicitano cosa si prefigge il processo;
  • elementi di sistema, nei quali sono spiegati i requisiti e le modalità operative con cui svolge il processo;
  • documentazione di riferimento in cui sono riportati:
- i riferimenti normativi esterni che pongono vincoli al processo, incluse le leggi e le norme di gestione, o possono fornire indicazioni di riferimento,
- i collegamenti ai processi correlati delle stesse Linee di indirizzo SGSL-AR,
- l’elenco delle procedure e delle registrazioni di cui si richiede l’implementazione nella fase di applicazione in azienda;
  • ruoli e responsabilità che indicano i ruoli e le funzioni delle diverse figure aziendali coinvolte nelle attività di ogni processo, anche tenendo conto degli obblighi di legge; le eventuali deleghe o procure presenti nell’Organizzazione (art. 16 e 93 D.Lgs. 81/08 e s.m.i.) dovranno collimare con l’articolazione dei ruoli e delle responsabilità aziendali.
    • meccanismo di verifica, in cui viene descritto come si misura l’efficacia del processo.


Per scaricare l’intero documento clicca qui.
blog comments powered by Disqus