You are safer with us

UE e SGSL - I costi della sicurezza

PlanDoCheckAct
Lo studio è il tentativo di definire meglio l'importanza del sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (SGSL) come un fattore che contribuisce alla vitalità economica di una organizzazione e analizza gli effetti potenziali delle proposte attualmente allo studio per ridurre gli oneri amministrativi in materia di salute e sicurezza sul lavoro. In esso vengono analizzati sia i costi che i benefici del rispetto degli obblighi in materia di SGSL, i nuovi rischi emergenti e la necessità di nuove misure di prevenzione per affrontare tali rischi.

Implementazione delle Direttive Comunitarie sulla salute e la sicurezza sui luoghi di lavoro come un fattore di costo.

  • Qui di seguito si riportano le parti sostanziali dello studio. Se vuoi approfondire clicca qui.

  • Scopo dello studio

  • Migliorare la comprensione dell’importanza del SGSL come un fattore che contribuisce al fattore competitivo delle imprese
    • Individuare gli effetti potenziali della proposta per ridurre i costi amministrativi nel campo della salute e della sicurezza sul lavoro
    • Studiare a che livello sono gli attuali obblighi e come sono individuati nella legislazione degli Stati membri
    • Potrebbe essere un ostacolo al raggiungimento degli obiettivi riguardanti la prevenzione e la riduzione degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali, ridurre l’obbligo di informazione?


  • Ridurre del 25% gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali in tutta l’Europa
    • Focalizzare le azioni della Comunità Europea sull’aggiornamento e la semplificazione delle misure legislative esistenti, fornendo supporto e promuovendo la cooperazione e lo scambio delle best practices tra gli Stati membri
    • La maggior parte delle azioni concrete dovrebbero essere intraprese dagli stakeholders (portatori di interesse) a livello nazionale


I benefici diretti del rispetto delle norme in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro
Generalmente è molto difficile dimostrare il collegamento diretto tra gli investimenti delle imprese in SGSL ed i benefici economici e finanziari
Gli effetti diretti sono principalmente la riduzione dei costi quali:
  • riduzione dell’indennità di malattia e dell’assenteismo dovuto ad infortunio o malattia
    • riduzione delle richieste di compensazione

  • minori fermi in produzione
    • riduzione del premio assicurativo


Effetti indiretti ed intangibili
I benefici possono essere anche considerati dal punto di vista delle “immobilizzazioni immateriali”, quali:
  • miglioramento dell’immagine aziendale (RSI)
    • miglioramento dell’organizzazione del lavoro
    • un buon ambiente di lavoro migliora la soddisfazione del lavoratore
    • riduzione del turnover dei lavoratori


Lo studio propone, ad esempio, di raggruppare le micro (ed alcune piccole) imprese per le quali i costi amministrativi devono essere ridotti e, pertanto, la valutazione dei rischi può essere fatta in modo semplificato e settoriale.
Una valutazione dei rischi semplificata ridurrà il livello di complessità per l’impresa e sarà rilevante per tutte quelle imprese senza rischi specifici. Allo stesso tempo, l’approccio per settore è genera un’incertezza in quanto la valutazione dei rischi differisce da settore a settore, per esempio tra il settore delle costruzioni, l’agricoltura e la vendita al dettaglio. Questo richiede un alto livello d’indirizzo da parte del legislatore e suggerisce che i modelli di valutazione del rischio siano redatti dagli Enti (Parti Sociali, Università, Governi) e che siano, poi, implementati dalle imprese allo scopo di individuare le loro specificità e rischi. Un esempio potrebbero essere i parrucchieri: con una valutazione dei rischi globali il proprietario del salone avrebbe a sua disposizione tutte le informazioni rilevanti e le considerazioni e potrebbe eseguire un semplice controllo di quello che viene utilizzato nel salone, ad es. i prodotti chimici, usando in questo modo informazioni collettive ed adattandole al proprio posto di lavoro.

blog comments powered by Disqus