You are safer with us

Coinvolgere i lavoratori

HSE_01
Per il coinvolgimento dei lavoratori si analizza la metodologia proposta dall'HSE britannico costituita da uno step-by-step destinato principalmente a piccole e medie imprese, che offre consigli pratici e suggerimenti su come migliorare la consultazione e le modalità di coinvolgimento dei lavoratori.
In primo luogo si tratta di scegliere tra un modello "stabile" ed uno "dinamico", a seconda di ciò che meglio descrive il proprio posto di lavoro:
  • Step-by-step 'Stabile' per luoghi di lavoro di piccole e medie dimensioni dove le condizioni non cambiano su base regolare (ad esempio una fabbrica o un'officina).
  • Step-by-step 'Dinamico' per luoghi di lavoro di piccole e medie dimensioni dove le condizioni cambiano su base regolare (ad esempio un cantiere).
In questa occasione analizzeremo il processo "step-by-step stabile".
Fai la tua parte - I benefici della partecipazione dei lavoratori
Le persone che si sentono valorizzate e coinvolte nel processo decisionale svolgono un ruolo importante in un ambiente di lavoro con elevate prestazioni. La comunicazione e la consultazione con il personale e dando loro le giuste conoscenze e competenze non è solo un obbligo giuridico, ma dimostra anche che stai prendendo sul serio la loro salute, la sicurezza e il benessere.
Altri benefici includono:
  • un tasso inferiore di incidenti
  • un atteggiamento più positivo verso la salute e la sicurezza
  • una maggiore consapevolezza dei rischi sul luogo di lavoro
  • il migliore controllo dei rischi sul luogo di lavoro.
Come si può migliorare il coinvolgimento dei lavoratori?
Ecco i punti chiave:
Segui ogni passo per identificare lo stadio pensi di essere al momento.
Scegli gli elementi del processo di 'come si può fare', che sono rilevanti per te ed i tuoi collaboratori.
Lavora passo-passo attraverso ogni fase.
Si tratta di un obbligo legale di informare, istruire, formare e consultare il proprio personale.
Vediamo ora la strategia proposta in sei fasi.
1. Informazione
Quali risultati per la mia organizzazione?
I dipendenti saranno più consapevoli dei rischi e su come vengono controllate.
Cosa devo fare?
È necessario fornire ai dipendenti informazioni su:
  • la valutazione dei rischi, comprese le misure di protezione che hai preso, come affrontare eventuali situazioni potenzialmente pericolose
  • le esigenze specifiche per i lavoratori temporanei o vulnerabili, ad esempio dipendenti in stato di gravidanza ecc;
  • cambiamenti delle condizioni di lavoro o pratiche, ad esempio nuove attrezzature o modifica dei processi.
Come posso farlo?
Ci sono vari metodi per diversi luoghi di lavoro. Alcuni suggerimenti:
fornire informazioni durante il processo di induzione di lavoro, utilizzando le immagini, ove possibile, effettuare briefing con i lavoratori per tener conto delle condizioni del sito e diffondere le informazioni sulle modifiche, utilizzando un interprete e/o avere informazioni tradotte, se necessario;
coinvolgere i dipendenti in tutte le questioni che interessano la loro salute e sicurezza sul lavoro, ad esempio la valutazione dei rischi, e le procedure operative.
2. Formazione ed addestramento
Quali risultati per la mia organizzazione?
Far capire ai collaboratori come fare il loro lavoro in modo tale da non esporre loro stessi o i loro colleghi, ai rischi.
Cosa devo fare?
La legge dice chiaramente che devono essere istruiti e formati (artt. 36 e 37 D.Lgs. 81/2008 e s.m.i.) i collaboratori nei loro compiti e fornire il necessario livello di supervisione.
Tale formazione deve avvenire durante l'orario di lavoro e non deve essere a carico dei dipendenti.
Devi tenere presente che alcuni lavoratori possono avere esigenze particolari - possono essere neo assunti di lavoro o forse si stanno assumendo responsabilità extra.
Si consiglia di tenere un registro in modo da poter verificare quando la formazione debba essere ripetuta.
Dovranno essere fornite informazioni e istruzioni complete sui rischi nei luoghi di lavoro ai lavoratori autonomi ed agli appaltatori. Bisogna assicurarsi che ogni lavoratore autonomo ed imprenditore sappia a chi rivolgersi se avesse problemi di salute e sicurezza. Potrebbe inoltre essere necessario fornire una formazione e supervisione in modo che possano svolgere le proprie funzioni senza mettere se stessi o altri dipendenti a rischio.
Come posso farlo?
Hai bisogno di dimostrare il tuo impegno in modo che i dipendenti riconoscano l'importanza della formazione. Potrebbe anche essere necessario nominare una persona competente a condurre la formazione e l'addestramento. La supervisione è particolarmente importante quando i lavoratori sono nuovi, giovani o inesperti. Anche i lavoratori esperti possono diventare pericolosi e prendere scorciatoie (procedure di lavoro spesso abituali ma non corrette dal punto di vista della salute e della sicurezza).
3. Nomina del RLS (Rappresentante dei lavoratori per la Sicurezza)
Quali risultati per la mia organizzazione?
I rappresentanti dei lavoratori per la salute e la sicurezza possono svolgere un ruolo chiave nel convincere la gente con nuove iniziative. Essi rappresentano gli interessi e le preoccupazioni dei loro colleghi di lavoro e possono fornire preziose intuizioni, capacità e risorse.
Cosa devo fare?
Per legge, i datori di lavoro devono consultare tutti i loro dipendenti in materia di salute e le questioni di sicurezza. È possibile scegliere di consultare tutti i lavoratori individualmente o attraverso rappresentanti. Ad esempio, una piccola azienda non sindacalizzata, che opera a basso rischio, è più probabile che possa consultare direttamente tutti i dipendenti. La legge permette ai lavoratori di eleggere un rappresentante che agisca come punto di contatto.
È necessario assicurarsi che tutti i rappresentanti ricevano permessi retribuiti durante il normale orario di lavoro in modo che possano svolgere le loro mansioni. Essi devono inoltre ricevere una formazione adeguata e l'accesso a tutte le strutture necessarie per aiutarli nel loro ruolo. (
Titolo I Sez. VII D.Lgs. 81/2008)
Come posso farlo?
Dai al tuo rappresentante il pieno sostegno. I servizi dei quali potrebbe avere bisogno sono:
  • telefono
  • zona tranquilla
  • accesso internet
  • spazio per l'archiviazione
  • fotocopiatrice
  • bacheca.
4. Lavoro di gruppo (teamwork)
Quali risultati per la mia organizzazione?
Il rappresentante deve essere considerato come un '
amico critico', in quanto, è uno che pone molte domande.
Cosa devo fare?
È necessario;
  • fornire al proprio rappresentante informazioni sufficienti per consentire la partecipazione piena ed efficace
  • consultarlo sui rischi potenziali e nel caso di situazioni pericolose
  • farlo partecipare nel caso di ispezioni da parte degli Organi di Vigilanza
  • farlo partecipare alle riunioni periodiche (art. 35 D.Lgs. 81/2008 e s.m.i) e del comitato di salute e sicurezza, se costituito.
I RLS dovrebbero essere coinvolti anche in caso di denunce e/o ispezioni sul posto di lavoro.
E' buona norma dare ai rappresentanti non-sindacalizzati le stesse funzioni dei rappresentanti sindacalizzati.
Come posso farlo?
cercare di consultarlo regolarmente, anche se in modo informale
organizzare incontri specifici per le questioni chiave come le aree ad alto rischio, le proposte di modifica ai luoghi di lavoro e la sorveglianza sanitaria
farlo partecipare ad altri incontri in programma (ad esempio assemblee di produzione), includendovi argomenti di salute e sicurezza.
5. Consultazione
Quali risultati per la mia organizzazione?
I dipendenti sono spesso i più consapevoli dei problemi di salute e sicurezza e le relative soluzioni, pertanto, ha senso ascoltarli. Se i lavoratori avvertono le loro idee sono valutate, generalmente hanno profondono un maggiore impegno nell'affrontare tali problemi.
Cosa devo fare?
Parlare e ascoltare. Se, per esempio, ci sono nuove modalità di lavoro o è introdotta una nuova apparecchiatura, è necessario incoraggiare i dipendenti a fare domande, sollevare preoccupazioni e dare suggerimenti.
Assicurati di rispondere alle loro preoccupazioni e spiegare perché le decisioni sono state prese.
Come posso farlo?
Dipende:
  • dalla tua struttura aziendale
  • dallo stile di gestione
  • dalla cultura della sicurezza aziendale
  • dalla diversità della forza lavoro
  • dalla struttura occupazionale (ad esempio l'uso dei lavoratori temporanei)
  • dai modelli di lavoro (turni, ecc).
Se vuoi consultare direttamente i lavoratori, puoi utilizzare:
  • incontri regolari di linea
  • tool-box meeting
  • discussioni faccia a faccia
  • walkabouts (sopralluoghi con i dipendenti con lo scopo di analizzare le condizioni di lavoro dal punto di vista della salute e della sicurezza)
  • costituzione di gruppi di lavoro per affrontare problemi specifici.
Altri modi potrebbero includere:
programmi di incentivazione
indagini sul personale
modelli di intervento
bacheche per rispondere alle questioni o preoccupazioni sollevate dal personale
bollettini del personale
condivisione di informazioni e buone prassi.
6. Risoluzione del problema comune
Quali risultati per la mia organizzazione?
Migliorare gli standards di salute e di sicurezza aumenta la produttività, la qualità, l'efficienza e costituirà la spinta alla cooperazione ed aumenterà la fiducia tra lavoratori e dirigenti.
Cosa devo fare?
Se si coinvolgono i dipendenti ed i loro rappresentanti nell'affrontare questioni di salute e sicurezza, questo ti aiuterà a creare una vera e valida partnership. Questo permetterà la libera condivisione delle preoccupazioni e delle idee con lo scopo di ottenere un ambiente più sano e più sicuro.
La ricerca mostra che la partnership porta spesso ad una riduzione del tasso degli incidenti.
Ricorda:
Informa i tuoi dipendenti sulle questioni relative alla salute ed alla sicurezza e questo li coinvolgerà e così che capiranno.
(Fonte: HSE Health and Safety Executive)
blog comments powered by Disqus