You are safer with us

Casa Si Cura: sicurezza e non solo per colf e badanti

casasicura
L'INAIL - in collaborazione con la Fondazione Labos - ha inaugurato la campagna nazionale per la prevenzione degli infortuni domestici a favore di questa numerosa categoria di lavoratori. Al via la distribuzione di un'agenda tradotta in cinque lingue e di un opuscolo per le famiglie ricchi di informazioni utili e consigli di facile fruizione.
Due i messaggi portanti che verranno diffusi:
  • l'adozione di comportamenti sicuri per i lavoratori immigrati
  • il dovere di garantire un ambiente sicuro per le famiglie che li ospitano.
"Si tratta di un prodotto pensato, dunque, per coniugare il fabbisogno personale dei destinatari (per esempio: nel pianificare le attività da svolgere giorno per giorno, nel definire appuntamenti o indicare scadenze di ogni genere) con quello informativo di salute e sicurezza, cercando di favorire il più possibile nel lettore la familiarità rispetto ai contenuti", ha dichiarato Maria Cristina Dentici, del dipartimento Processi organizzativi dell'INAIL.
Dalle pillole di prevenzione all'abc del rapporto di lavoro. L'agenda è organizzata per tematiche, contraddistinte da specifici colori che consentono facilità di reperimento e consultazione e offre numerose 'pillole di prevenzione' sotto forma di consiglio della settimana: suggerimenti di ausilio quotidiano, utili e funzionali, che vanno dall'igiene personale dell'assistito e della casa alla somministrazione dei farmaci, dalla sana alimentazione alla corretta preparazione e conservazione dei cibi. Corredata da un ricettario mensile proposto per sopperire all'eventuale difficoltà di cucinare secondo le abitudini e le richieste delle famiglie italiane, l'agenda offre anche un 'Abc' del rapporto di lavoro domestico con diritti e doveri dei lavoratori e dei datori di lavoro (cosa deve fare il lavoratore e cosa il datore di lavoro).
Ancora, di grande utilità è la mappatura dei rischi domestici: la sezione che contiene le immagini e la descrizione degli ambienti (cucina, bagno, camera da letto, soggiorno, balcone, scale e ripostiglio/cantina/garage) in cui vengono riassunti i principali fattori da 'monitorare' in ambito domestico e dove compaiono graficamente alcuni particolari delle sorgenti di rischio (per esempio, presa elettrica, elettrodomestici, prodotti chimici). Di ogni elemento viene presentata una breve descrizione delle caratteristiche specifiche, un elenco dei comportamenti corretti da assumere (rinforzati da immagini esplicite in cui non è rappresentata soltanto la fonte di pericolo, ma anche la persona che attua il comportamento) e di quelli scorretti da evitare. A concludere l'agenda, infine, un glossario dei termini tecnici per rendere più facilmente comprensibile - nel rispetto del dlgs 81/2008, "Testo unico sulla sicurezza" - il contenuto dell'informazione fornita e per consentire al lavoratore immigrato una più semplice acquisizione delle conoscenze.
A coadiuvare questo strumento è l'opuscolo "Casa Si Cura", uno strumento di sensibilizzazione e di condivisione rivolto specificatamente ai datori di lavoro e alle relative famiglie e, insieme, una guida sintetica che - riprendendo la veste grafica dell'agenda - si caratterizza per la facile lettura delle sue indicazioni e dei consigli sulle pratiche di prevenzione.
(Fonte: Portale Inail)
blog comments powered by Disqus