You are safer with us

Il rischio di caduta dall'alto

fall_prot
Le cadute di persone dall’alto sono in progressiva diminuzione da qualche anno a questa parte. Sono però ancora uno dei tipi di infortunio più frequenti e gravi.
Sono note da tempo le misure tecniche ed organizzative atte a ridurre le conseguenze di una caduta ed è facile individuare le possibili cause che le generano, quali ad esempio:
  • Utilizzo di attrezzature non adeguate
  • Scarsa formazione ed informazione del personale operante.
Le cadute possono essere:
  • cadute dai tetti
  • cadute dall’alto a seguito dello sfondamento delle lastre di copertura
  • cadute dai ponteggi
  • cadute da trabattelli
  • cadute da scale trasportabili
  • cadute da altri posti di lavoro sopraelevati.
Cadute dai tetti
Cause:
  • Assenza o inadeguatezza delle opere provvisionali
  • Mancato uso DPI anticaduta
  • Comportamenti non corretti
Sfondamento delle lastre di copertura
Prima di iniziare le attività è necessario accertarsi che la superficie delle lastre sia calpestabile e che sopporti il massimo peso previsto nel corso delle attività oltre un certo coefficiente di sicurezza che deve essere stabilito da un tecnico abilitato.
Nel caso in cui le lastre non siano calpestabili è necessario impedire l’accesso ai lavoratori.
Per l’esecuzione dei lavori si devono individuare altri sistemi di accesso quali ad esempio:
  • sollevatori telescopici con cestello.
Cadute dai ponteggi
Si possono distinguere due fasi:
  • fase di montaggio, trasformazione, smontaggio e tutte quelle fasi in cui il ponteggio non è dotato di protezioni verso il vuoto
  • utilizzo di ponteggio completo di parapetto, corrente intermedio e tavola fermapiede.
Nel primo caso è obbligatorio l’utilizzo dei DPI anticaduta che dovranno essere costantemente e correttamente agganciati, nel secondo caso è necessario che chiunque transiti sul ponteggio sia informato riguardo ai rischi nell’uso dell’opera provvisionale.
Cadute da trabattelli
Le cadute dai trabattelli solitamente avvengono perchè la persona che vi sta lavorando sopra non scende nel corso dello spostamento da una posizione di lavoro ad un’altra.
Gli spostamenti possono avvenire solo in direzione longitudinale o diagonale di pianta. Con un allargamento unilaterale della base con sostegno parete, lo spostamento è ammesso solo se eseguito parallelamente alla parete.

Trab

Le torri mobili da lavoro possono essere spostate solo manualmente e solo su superfici compatte, lisce e prive d'ostacoli.
Durante lo spostamento , sul trabattello non si devono trovare persone o cose.
Inoltre, non ci devono essere persone nel raggio pari ad una volta e mezza l’altezza del trabattello stesso.
Nel corso dello spostamento, non deve essere superata la normale velocità di cammino.
E' da evitare ogni urto destabilizzante, quindi si presti attenzione agli ostacoli in terra ed in aria. Mantenersi sempre distanti almeno cinque metri da cavi dell’alta tensione. La superficie sulla quale viene spostata la torre deve essere in grado di reggerne il peso.
Dopo ogni spostamento, è obbligatorio frenare e stabilizzare il trabattello. Verificare inoltre la perfetta verticalità.
Cadute da scale trasportabili
Nelle cadute da scale trasportabili si riscontra più spesso un uso improprio della scala,più raramente un’irregolarità della scala stessa.
Cadute da luoghi sopraelevati
Nei casi in cui i lavori temporanei in quota non possono essere eseguiti in condizioni di sicurezza e in condizioni ergonomiche adeguate a partire da un luogo adatto allo scopo si dovranno scegliere le attrezzature di lavoro più idonee a garantire e mantenere condizioni di lavoro sicure, in conformità ai seguenti criteri:
a) priorità alle misure di protezione collettiva rispetto alle misure di protezione individuale;
b) dimensioni delle attrezzature di lavoro confacenti alla natura dei lavori da eseguire, alle sollecitazioni prevedibili e ad una circolazione priva di rischi.
L'accesso ai posti sopraelevati deve risultare agevole e sicuro. Si dovrà scegliere il tipo più idoneo di sistema di accesso ai posti di lavoro temporanei in quota in rapporto alla frequenza di circolazione, al dislivello e alla durata dell'impiego. Il sistema di accesso adottato deve consentire l'evacuazione in caso di pericolo imminente. Il passaggio da un sistema di accesso a piattaforme, impalcati, passerelle e viceversa non deve comportare rischi ulteriori di caduta.
Dovranno, inoltre, essere impiegati sistemi di accesso e di posizionamento mediante funi alle quali il lavoratore è direttamente sostenuto, soltanto in circostanze in cui, a seguito della valutazione dei rischi, risulta che il lavoro può essere effettuato in condizioni di sicurezza e l'impiego di un'altra attrezzatura di lavoro considerata più sicura non è giustificato a causa della breve durata di impiego e dal fatto che le caratteristiche esistenti del luogo d’intervento non possono essere modificate.
Nei lavori in quota qualora non siano state attuate misure di protezione collettiva come previsto al paragrafo precedente, è necessario che i lavoratori utilizzino idonei sistemi di protezione contro le cadute dall’alto.
Fumetto 1
Fumetto 2
Fumetto 3

blog comments powered by Disqus