You are safer with us

Sicurezza trattori: contributi CCIAA Siracusa

tratt_sic_01
La Camera di Commercio di Siracusa ha presentato un bando rivolto alle imprese agricole della provincia, per l’assegnazione di contributi economici per migliorare la sicurezza sul lavoro, in particolare per quanto riguarda i rischi causati dal ribaltamento delle trattrici agricole nello spirito della normativa comunitaria e nazionale in materia.
Ellesic si augura che sia la prima di una serie di iniziative volte a ridurre i rischi di infortuni mortali relativi al comparto.
Il bando, le cui domande potevano essere presentata già dal 1 dicembre e sino a tutto gennaio 2012, è dotato di una disponibilità di 30 mila euro e prevede l’erogazione di un contributo, pari al 50% della spesa sostenuta, e sino ad un massimo di 500 euro ed un minimo di 100 euro a trattrice, per l’adeguamento alle norme di sicurezza mediante l’installazione del dispositivo di protezione (arco di protezione) e/o del sistema di ritenzione (cintura di sicurezza), eventualmente comprensiva di cambio del sedile, e l’adeguamento degli alberi cardanici.
Per rendersi conto del livello della prevenzione nella provincia di Siracusa il responsabile del Piano di Sicurezza in Agricoltura per S.Pre.S.A.L., Francesco Salemi, afferma che su 32 aziende controllate nel 2010 e 42 nel 2011 si può dire che il 70% di queste non conosce o quantomeno ha trascurato, magari per fare altre scelte nelle attività, l’applicazione delle normative sulla sicurezza, che oggi, a differenza della 626, interessa anche il singolo coltivatore diretto e non solo le imprese che hanno lavoratori a loro carico. Le difficoltà in questo settore, però, sono tante, ad iniziare dalla disponibilità di una banca dati reale delle imprese esistenti, alla precarietà del personale disponibile per i controlli per finire ai costi. Perché la sicurezza ha certamente un costo ed iniziative come quelle della Camera di Commercio, aiutano tantissimo la sua applicazione.

blog comments powered by Disqus