You are safer with us

Decennio della Sicurezza stradale

road-cross-gr
Le persone che svolgono la propria attività lavorativa nel settore del trasporto stradale devono affrontare, oltre al pericolo degli incidenti stradali, molti altri rischi; questo è il messaggio dell'Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (EU-OSHA) che lancia oggi un nuovo sito web dedicato alla tutela dei conducenti. In concomitanza con il lancio del Decennio di azione per la sicurezza stradale 2011-2020, indetto dalle Nazioni Unite, l'EU-OSHA fornisce accesso a una serie di relazioni e altre risorse al fine di aiutare i lavoratori del settore del trasporto stradale a far fronte alle sfide che la gestione della sicurezza e della salute in questo ambito comporta.
La gestione dei rischi in materia di sicurezza e salute sul lavoro per gli autisti del settore del trasporto stradale può risultare particolarmente ardua; ciò è dovuto al fatto che essi svolgono un'attività lavorativa autonoma, lontano da una base fissa, che li porta a dover fronteggiare i pericoli del traffico nonché un'ampia serie di altri rischi difficilmente controllabili. Le misure di gestione dei rischi possono tuttavia essere efficaci se tengono conto del funzionamento pratico del settore e delle caratteristiche dei conducenti così come del modo in cui essi svolgono la loro attività.
Il settore del trasporto stradale comprende i conducenti di camion e furgoni, i tassisti e gli autisti, i conducenti di autobus e pullman nonché i corrieri in bicicletta e in motocicletta.
L'attività lavorativa nel settore del trasporto stradale richiede elevati livelli di competenza e capacità professionali. I conducenti di veicoli per il trasporto stradale di merci su lunga distanza, per esempio, non solo devono dimostrarsi abili guidatori ma devono essere anche in grado di compiere manovre di carico e scarico, possedere le competenze necessarie per la risoluzione di problemi tecnici, avere una certa competenza linguistica, essere in grado di svolgere un'attività amministrativa di base nonché fungere da "ambasciatori" della propria impresa in altri paesi. Questi lavoratori sono tenuti a effettuare una consegna puntuale delle proprie merci, indipendentemente dalle condizioni climatiche e stradali che incontrano; il loro carico può essere costituito da sostanze pericolose o da merci fragili per le quali è richiesta maggiore attenzione e responsabilità. Nel settore dei trasporti stradali, come in qualsiasi altro settore, è importante prestare attenzione alle condizioni di lavoro per garantire un forza lavoro qualificata e motivata.
Sono molti i vantaggi che possono essere tratti dalla gestione della sicurezza stradale in ambito lavorativo, indipendentemente dalle dimensioni delle imprese. Per esempio una riduzione del numero di:
  • giorni persi a seguito di infortuni,
  • veicoli ritirati dalle strade per le riparazioni,
  • ordini persi,
  • indagini e pratiche relative agli incidenti.

Pericoli e rischi per gli autisti del trasporto stradale
Una relazione dell'Osservatorio dei rischi dell'EU-OSHA, relativa al settore dei trasporti nel complesso, pone in evidenza i pericoli, i rischi e le problematiche in materia di SSL per il settore del trasporto stradale di seguito specificati.
  • i principali pericoli e rischi fisici comprendono: esposizione alle vibrazioni e a una prolungata postura seduta;movimentazione manuale; esposizione al rumore; inalazione di vapori e fumi, movimentazione di sostanze pericolose; condizioni climatiche; possibilità limitate di condizioni di lavoro ergonomiche e di stili di vita sani;
  • la stanchezza è uno dei problemi di salute più comunemente segnalato nel settore del trasporto su strada,;
  • la violenza e le molestie sono in aumento nel settore dei trasporti, ma sono raramente denunciate;
  • la forza lavoro del settore dei trasporti sta invecchiando a un ritmo maggiore rispetto alla popolazione lavorativa generale il che può comportare un'insufficienza nell'offerta di manodopera;le modifiche dei contenuti del lavoro.

 Sottosettore Alcuni aspetti evidenziati
Trasporto pubblico di passeggeri
  • violenza e molestie
  • maggiore contatto con gli utenti, compresa la traduzioni ai passeggeri di eventuali modifiche organizzative e alle biglietterie
  • lavoro in condizioni di isolamento
  • turni
  • richieste lavorative conflittuali (gestione della clientela e conduzione del veicolo), questo produce un aumento della pressione sanguigna e disturbi cardiovascolari
  • necessità dovute all'invecchiamento della forza lavoro
 Servizio taxi
  • violenza e aggressioni, mancanza di sistemi di segnalazione e formazione
  • lavoro in condizioni di isolamento
  • problemi di orario e turni di lavoro
  • concezione dei luoghi di lavoro
  • necessità di utilizzare mezzi di comunicazione durante la conduzione del veicolo
Trasporto stradale di merci su lunga distanza
  • gestione just-in-time, che comporta un'elevata pressione durante il lavoro
  • pressioni da parte dei clienti; lavorare presso altri
  • uso crescente del monitoraggio a distanza e di complesse tecnologie
  • concezione dei luoghi di lavoro
  • possibilità di accedere a strutture e servizi (igienici, alimentari e sanitari)
  • malattie infettive
  • violenza e aggressioni
  • lavoro in condizioni di isolamento
  • prolungata postura seduta ed esposizione alle vibrazioni
  • rischi di incidenti, compresi quelli durante le operazioni di carico e scarico
  • necessità dovute all'invecchiamento della forza lavoro
Trasporto di merci pericolose
  • rischi di incidenti, compresi i rischi di incendio e di esplosione
  • esposizione a sostanze pericolose, soprattutto durante le operazioni di carico e scarico
  • rischi di cadute da veicoli e altri mezzi di trasporto.
Servizi di corriere
  • condizioni imprevedibili presso le sedi dei clienti, per esempio la possibilità di usufruire di supporti sicuri per il sollevamento
  • aspettative dei clienti e contatto con la clientela
  • rischi di incidenti e condizioni climatiche, per esempio nel caso di corrieri in bicicletta
  • sollevamento e movimentazione di pacchi/merci le cui dimensioni e forme risultano imprevedibili
  • questioni di organizzazione del lavoro – pressione sul lavoro a causa di cambiamenti di mansione a breve termine, utilizzo del monitoraggio a distanza/dei sistemi di contatto (gli autisti ricevono gli ordini mentre sono alla guida del veicolo)
Tutti

La combinazione specifica di rischi e la combinazione di fattori quali rischi ergonomici, fonti di stress legate all'organizzazione del lavoro, rumori, sostanze pericolose, vibrazioni, orari di lavoro inconsueti, lontananza da casa e da una sede di lavoro, mancanza di strutture, complessità della situazione di lavoro, necessità di costanti adattamenti e i numerosi cambiamenti strutturali verificatisi nel settore costituiscono un'ardua sfida in termini di controllo e di prevenzione.



Per consultare l’intero documento (solo in inglese) OSH in figures: Occupational safety and health in the transport sector — an overview


blog comments powered by Disqus