You are safer with us

Le conseguenze di un infortunio

cestello
Prima dell'incidente aveva tutto quello che voleva. La vita di Stephen Rizzotti è cambiata per sempre il 9 febbraio 2007 quando è rimasto paralizzato dalla vita in giù.
Un contenitore di peso superiore a 500 kg gli cadde addosso da un'altezza di 10 metri in una raffineria petrolifera Shell a Ellesmere Port, Cheshire (UK).
Da allora, Stephan e sua moglie Jayne hanno dovuto fare i conti con quello che è successo.
Stephen: "
Lo sai che ero davvero felice, avevo una buona vita familiare, io e Jane eravamo veramente felici e non c'era nient'altro che desiderassi dalla vita, ma ora è tutto diverso."
Jayne: "La vita sociale non si è fermata, ma dobbiamo fare le cose diversamente. Un sacco di posti che eravamo soliti frequentare prima dell'incidente non sono accessibili ad una sedia a rotelle così che non ci possiamo più andare".
Stephen: "All'interno del cestello c'erano tutti massi di calcestruzzo che erano stati frantumati dal martello pneumatico. Il cestello, però, ha iniziato ad oscillare è mi è caduto addosso. Il sollevatore che stavamo usando per trasportare i detriti fino al livello del terreno era proprio sopra la porta di accesso. Se potessi chiedere a qualcuno che non lavora in quell'ambiente dove avrebbe messo il paranco, gli chiederei se lo metterebbe sopra la porta o accanto ad essa. E' una domanda abbastanza ovvia che non avrei mai pensato si potesse fare a qualcuno".

Jayne: "
Ho ricevuto una telefonata da qualcuno il cui marito stava lavorando alla Shell con Stephen che mi informava che Stephen era stato coinvolto in un grave incidente. Ovviamente, i bambini erano tutti sconvolti e gli ho detto che probabilmente il loro papà si era solo rotto una gamba o qualcosa del genere, nulla di cui preoccuparsi.
Così li ho presi a scuola e poi sono andata con un amico dritto al Chester Hospital dove Stephen era in terapia intensiva."

Stephen: "
Mi sono rotto la spalla sinistra, lo sterno, le costole, il bacino, entrambe le gambe e la schiena in più punti.
Ovviamente mentre ero in ospedale i miei polmoni hanno collassato e così mi è stato fatta una tracheotomia così mi hanno attaccato ad una macchina per aiutarmi a respirare."

Jayne: "Quando realizzi che questa è successa a noi poi ti rendi conto di quanto sia importante la salute e la sicurezza e quanta attenzione ai dettagli deve essere messa per garantire che tali incidenti non accadano in futuro.

Stephen: "Non si dovrebbe mai e poi mai compromettere la sicurezza, perché la devastazione è quello che io e la mia famiglia abbiamo dovuto passare ed è la prova di ciò che questo provoca."

L'Ispettore dell'Health and Safety Executive Alan Graham ha detto: "Questo incidente era totalmente evitabile e ha avuto un impatto devastante sul sig. Rizzotti e la sua famiglia. L'impalcatura avrebbe dovuto essere costruita in modo che l'attrezzatura di sollevamento fosse lontana dalle zone in cui le persone dovevano camminare. L'area di atterraggio avrebbe dovuto essere adeguatamente protetta."
(Fonte HSE Health & Safety Executive)
blog comments powered by Disqus