You are safer with us

Risparmiare sulla sicurezza incrementa gli infortuni

salvad_rotto
Il TUC (Trades Union Congress) ha avvertito che i tagli potrebbero portare ad una ripresa dei decessi, delle malattia e degli infortuni. Le statistiche pubblicate dalla Health and Safety Executive (HSE) questa settimana, mostrano che nel 2010/11, 24.726 lesioni importanti sono stati segnalate dai datori di lavoro, ad una media di 99 infortuni per 100.000 lavoratori, contro 26.268 nel 2009/10, ad un tasso di 104,8. Si stima che 1,2 milioni di persone hanno dichiarato di essere affetti da una malattia causata o aggravata dal loro lavoro - 500.000 nuove malattie che si verificano durante l'anno - rispetto ai 1,3 milioni nel 2009/10, dice il rapporto.
Le statistiche mostrano che 171 lavoratori sono stati feriti mortalmente - contro i 147 dell'anno precedente. I morti per mesotelioma pleurico causato dall'amianto hanno raggiunto un record di 2.321 nel 2009 (ultimo anno per il quale sono disponibili statistiche), secondo il rapporto, contro il record di 2.263 nel 2008. Il bilancio degli infortuni e malattie stima che ci sia una perdita di 26,4 milioni giorni di lavoro, una media di 15 giorni per caso - 22,1 milioni a causa di problemi alla salute e 4,4 milioni di infortuni. Il segretario generale Brendan Barber ha commentato: 'Queste cifre si riferiscono al periodo prima che le modifiche del governo introducessero modifiche al livello di ispezioni di sicurezza. C'è il pericolo reale che il trend a lungo termine al ribasso dei tassi d'infortunio e malattia che abbiamo visto negli ultimi anni, inizierà a crescere di nuovo, come è successo con le vittime. Ha aggiunto, inoltre: 'Mentre ogni riduzione è ovviamente la benvenuta, i tagli al bilancio HSE, delle attività di controllo è molto preoccupante per il futuro.'
blog comments powered by Disqus