You are safer with us

Lavori usuranti: modalità di presentazione domande

night_bus
Pubblicati, dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, il Decreto Interministeriale del 20 settembre 2011 e la nota del 28 novembre 2011 con i quali si forniscono nuove disposizioni ed indirizzi operativi
Con il Decreto Interministeriale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze del 20 settembre 2011, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 276 del 26 novembre 2011, e con la nota del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 28 novembre 2011 si forniscono nuove disposizioni e indirizzi operativi in merito alla presentazione delle domande di pensionamento anticipato dei lavoratori che svolgono attività usuranti ed alle comunicazioni in materia.
Il decreto in oggetto, in particolare, semplifica ulteriormente la procedura alla quale le aziende dovranno attenersi prevedendo, tra l’altro, l’utilizzo di un solo modello informatico disponibile sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e su Cliclavoro, da utilizzare sia per la comunicazione dell’inizio delle attività “a catena” sia per quella necessaria al monitoraggio e alla rilevazione dei lavoratori che svolgono attività usuranti, che dovrà avvenire entro il 31 marzo di ogni anno in riferimento all’annualità precedente.
Read More...
Comments

Linea Guida scale portatili

ladders
La Regione Lombardia ha approvato il documento "Linea Guida per l'utilizzo di scale portatili nei cantieri temporanei e mobili".
La Linea Guida è strutturata in modo tale da consentire il rapido esame delle indicazioni in esso contenute con riguardo alle molteplici attività di cantiere censite. Si compone di una parte generale ed una specifica, redatta in forma di “schede di attività”.
La parte generale è articolata nei seguenti paragrafi:
  • definizione dei termini utilizzati nella Linea Guida
  • riferimenti normativi, sia in termini di disposizioni legislative che in termini di norme di buona tecnica e di presunzione di conformità
  • misure generali di sicurezza nell’utilizzo delle scale
  • concetti di base in materia di sorveglianza e sanitaria e idoneità.
Read More...
Comments

Cassazione: sicurezza e subappalti

fall_prot_2
Cassazione Penale, Sez. 4, 14 gennaio 2010, n. 1490 - Ruolo e sfere di responsabilità.
La Corte ha dunque ribadito il consolidato principio secondo il quale, in caso di subappalto, il subappaltante è esonerato dagli obblighi di sicurezza solo nel caso in cui i lavori subappaltati rivestano una completa autonomia, sicché non possa darsi alcuna ingerenza di un soggetto rispetto all'altro. Poiché nel caso esaminato le opere provvisionali per la sicurezza del cantiere erano comuni a tutte le imprese operanti, era obbligo del datore di lavoro della ditta subappaltante, ovvero delle figure da esso delegate, assicurarsi che fossero accuratamente eseguite prima dell'avvio di qualunque attività lavorativa.
Quanto invece alle responsabilità del coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione del committente, la Corte ha riconosciuto sussistere in capo a tale figura una funzione di generale alta vigilanza, che non si confonde con quella operativa demandata al datore di lavoro ed alla figure che da esso ricevono poteri e doveri.
Read More...
Comments

Malattie professionali: la documentazione

Pleural-Mesothelioma
Le denunce di malattia professionale presentano spesso notevoli problemi per quanto riguarda la documentazione richiesta dagli Organi di Vigilanza. Esse sono da riferirsi a periodi molto lontani nel tempo, si può arrivare anche a ricevere richieste di informazioni per lavoratori assunti negli anni '70, ed allo stesso tempo molto lunghi, non sono rari i casi di lavoratori che hanno prestato servizio alle dipendenze dell'azienda per più di un trentennio. In questa sede cercheremo di focalizzare l'attenzione su ciò che è corretto trasmettere all'Ente richiedente. Read More...
Comments

Linee guida costi e oneri sicurezza

dadi
Art. 23 della Legge regionale n.3 del 21 gennaio 2010 Linee Guida per il calcolo dei costi e degli oneri della sicurezza e per la determinazione del costo presunto della manodopera nell'affidamento dei lavori pubblici.
La Regione Umbria ha approvato con il D.G.R. del 7 giugno 2011 ha approvato le suddette Linee Guida al fine di supportare l'attività dei soggetti aggiudicatori che nei capitolati, nei bandi di gara, negli avvisi e nelle lettere di invito, relativi alle gare per l'affidamento di lavori pubblici, devono indicare specificamente e separatamente dall'importo dell'intervento, il costo della sicurezza, l'onere per la sicurezza e il costo presunto della manodopera utilizzata, che devono essere congrui rispetto all'entità e alle caratteristiche del lavoro da affidare. Read More...
Comments